martedì 22 aprile 2008

Un nuova consapevolezza

Oggi, a venti giorni dalla laurea, mi sono sentita per la prima volta un'ostetrica.
E' come se mi fossi resa conto all'improvviso di alcune verità fondamentali che fino ad ora non avevo nemmeno considerato. Stamattina mi sono svegliata all'improvviso a causa del solito incubo in cui non riesco a preperarmi per un cesareo: mi lavavo senza cuffietta e mascherina, non trovavo il materiale, non mi ricordavo i ferri per la mensola ecc.. ecc.. tutto questo sotto l'inflessibile sguardo di una delle ostetriche che più ho temuto nel corso di questi tre anni. Durante tutto il sogno, oltre ad angosciarmi per il ritardo che causavo, ero terrorizzata dall'idea di essere in turno con lei, pensiero che mi ha accompagnato anche nei primissimi momenti successivi al risveglio, quelli in cui non si ha ben chiaro cosa sia vero e cosa no. Ancora mezza addormentata mi sono messa a sedere, mi sono stropicciata gli occhi e poi.... sono stata raggiunta da un pensiero semplicissimo e bellissimo: io non dovrò più preoccuparmi di lei nè avere paura del suo giudizio. Con tutto l'immenso rispetto che nutro nei confronti delle sue innegabili capacità, io non sono più una studentessa, ma sono un'ostetrica. Non voglio sembrare superba, lo dico con tutta l'umiltà di chi è consapevole dei progressi che ancora deve fare e dell'esperienza che deve acquisire. Ma tutto questo non modifica il traguardo che ho raggiunto: ho lottato tre anni tra esami e tirocinio, mi sono laureata e sono un'ostetrica. Stop. Semplice, no ?!?
E poi oggi sono anche andata al collegio con Chiara: abbiamo consegnato i documenti necessari all'iscrizione e abbiamo anche assistito alla nostra prima assemblea annuale (con noi c'era anche la Robby... ormai facciamo tutti insieme !!!): mi sono guardata un po' intorno e poi ho pensato che le altre ostetriche erano mie colleghe... e questo mi ha gratificato molto.
Non so da dove mi siano usciti questi pensieri... forse sto semplicemete guarendo dallo stato di shock in cui sono piombata la sera del 31 marzo... chissà... per ora voglio solo concentrarmi sulla cosa più bella del mondo: sono un'ostetrica.

4 commenti:

Francesca ha detto...

io, invece, posso mandare a fanculo il mio collegio???senza troppi giri di parole.....

Anonimo ha detto...

allora franci torna su!!!uzza

Robby ha detto...

Uzza ti prego, cantami la canzone del giorno!!!Soltanto il nostro fattico feeling poteva farci capire che canzone avessi in mente..STRATISFASCION!!
Francina, non ci si può demoralizzare così fin da subito..stai tranquilla e vedrai che ci rivedremo ad alessandria..o in qualche altra città del mondo..io vado in Irlanda!

* * * be@trice * * * ha detto...

Non ti arrendere, Fra... vedrai che riesci a fare tutto in tempo, così andiamo in "gita" tutte insieme !!!