domenica 15 giugno 2008

Spegnete il frullatore dentro la mia testa

Mi sarebbe piaciuto dormire un po' di più stamattina... invece, come sempre, eccomi già qui, con gli occhi spalancati e zero voglia di tornare a letto, anche se la visione della pioggia che cade fuori dalla finestra suggerirebbe di infilare la testa sotto il cuscino e non pensare più a niente.
Visto il mio umore, forse sarebbe il caso di farlo davvero, più che altro perchè l'idea di eliminare dalla mia testa ogni tipo di pensiero è molto interessante... ultimamente il mio cervello frulla ad una velocità pericolosamente alta e metterlo a riposo per un po' non mi dispiacerebbe.
Per distrarmi dalle funeste considerazioni che hanno accompagnato il mio risveglio (io odio la domenica), vi racconterò delle piacevoli serate passate in questi due giorni... venerdì sera siamo andati al bowling, dove ho dato sfoggio di tutto il mio talento, con dei tiri "incredibilmente centrati" (come direbbe qualcuno) in grado, però, di deviare all'ultimo secondo. Morale della favola: 2 partite da schifo. Ma va bene così, anche perchè la colpa non è mia, ma di chi ha lanciato terribili gufate... :-P
Ieri sera, invece, piacevolissima cena all'aperto in quel di Rapallo... e ne approfitto per ringraziare ancora le padrone di casa per la splendida ospitalità. Carino anche il dopocena, caratterizzato da un assurdo film coreano, che ha funzionato meglio di un film comico/demenziale: era tanto che non ridevo così tanto davanti ad uno schermo !!!
Si, due belle serate.
Non so se riescono a compensare la tristezza che provo in questo momento (il mio cervello frulla alla velocità della luce, ve l'ho già detto), ma forse l'importante è essere riuscita a frenare per qualche ora questa specie di frullatore che ho dentro la mia testa e a ridere di cuore. Sembra poco, ma non lo è.

2 commenti:

Mick & Lozzo ha detto...

Quote:
"la colpa non è mia, ma di chi ha lanciato terribili gufate... :-P"

Non capisco assolutamente a CHI tu ti stia riferendo ^__^

* * * be@trice * * * ha detto...

Mah... mi riferisco ad un tale che "non giocava da una vita"... però forse non lo conosci... ;-)